Tel: 339 333 6092

News

Approfondimenti e consigli sulla chirurgia plastica ed estetica

Tossina botulinica, consigli utili!

Tossina Botulinica

Il botulino è un trattamento di medicina estetica che consente di distendere le rughe di espressione, con effetto lifting non chirurgico, conferendo al volto un aspetto fresco e riposato. Le rughe di espressione, provocate dalla continua contrazione dei muscoli mimici (del volto), col trascorrere degli anni, si evidenziano sulla pelle del viso sotto forma di solchi e depressioni (principali segni d’ invecchiamento). L’utilizzo della Tossina Botulinica purificata, agendo a livello muscolare, rilassa in modo specifico le zone costantemente contratte e, di conseguenza, determina la distensione ed il rilassamento della pelle sovrastante. In tal modo le rughe si attenuano fino, in taluni casi, a scomparire ma senza compromettere l’espressione del viso. Il risultato di tale procedura si traduce in un ringiovanimento dell’aspetto globale del viso che si presenta più fresco e rilassato. Questo trattamento di medicina estetica è sicuro e rapido. Il trattamento con botulino può essere integrato con altri trattamenti di medicine estetica come fillers, biorivitalizzazione e tutti i trattamenti anti-aging.
Può essere utilizzato anche per il trattamento dell’iperidrosi su mani, piedi, ascelle, ecc.

Cos’è la tossina botulinica ?

Il botulino è un farmaco che contiene come principio attivo la tossina botulinica di tipo A. E’ una molecola di origine batterica utilizzata in medicina per la cura di molteplici patologie. Dal 2001 ne è stato autorizzato l’uso in medicina estetica (2001 Canada, 2002 USA, 2004 Italia). Il trattamento con la tossina botulinica,non è assolutamente pericoloso per la salute, grazie ai dosaggi comunemente utilizzati in medicina estetica. Sempre più numerosi sono gli studi clinici che dimostrano efficacia, sicurezza, ed altissimo grado di soddisfazione dei pazienti che si sottopongono al trattamento.
Il suo meccanismo d’azione consiste nel bloccare, una volta penetrata nel muscolo, il rilascio dell’acetilcolina. L’acetilcolina è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo, che regola la contrattiltà del muscolo, trasmettendogli gli stimoli inviati dal sistema nervoso. In sua assenza, per effetto del rilassamento muscolare, le cosiddette “rughe di espressione” dell’area trattata si distendono.

 

TRATTAMENTO

Il medico valuta la richiesta del paziente e consiglia il trattamento che consenta di ottenere il miglior risultato. Viene chiesto al paziente di contrarre la muscolatura del volto nei singoli distretti in modo da poter decidere come intervenire e valutare quali muscoli sono maggiormente responsabili della formazione delle rughe. La durata del trattamento varia dai 10 ai 20 minuti circa, a seconda dell’estensione delle zone da trattare. Viene eseguito infiltrando, con un ago sottilissimo, piccole quantità di prodotto, all’interno dei muscoli, nelle zone del viso in cui si vuole distendere le rughe. E’ una procedura ambulatoriale che non necessita di anestesia locale. Gli effetti del botulino iniziano a manifestarsi dopo 4-5 giorni dall’iniezione, raggiungono il massimo dell’efficacia dopo circa un mese, rimangono costanti per circa 4-6 mesi, per poi lentamente scomparire del tutto.

PRE-TRATTAMENTO

Prima del trattamento è indispensabile effettuare una visita al fine di valutare l’esistenza di una ragionevole e corretta indicazione terapeutica, verificare che non vi siano controindicazioni all’utilizzo del farmaco (malattie neurologiche, gravidanza, allattamento, allergie, etc..).

DECORSO POST-TRATTAMENTO

Il ritorno al sociale è immediato; il trattamento con tossina botulinica non lasciando nessuna traccia visibile, non interrompe l’ attività quotidiana o la vita di relazione. Dopo l’infiltrazione è importante non massaggiare le zone trattate per alcune ore (minimo 4), non eseguire attività fisica nel giorno del trattamento, evitare di sdraiarsi o piegare la testa in basso per circa 3 ore.

POSSIBILI COMPLICANZE

Gli effetti collaterali sono in genere minimi: occasionalmente possono comparire gonfiore e piccoli ematomi in sede d’ iniezione, che però si risolvono nel giro di qualche giorno. Raramente i muscoli adiacenti possono essere coinvolti nel rilasciamento muscolare, provocando una relativa ptosi palpebrale (una palpebra leggermente meno aperta dell’altra), fenomeno reversibile nell’arco di qualche settimana (2-5). Talvolta possono comparire asimmetrie della posizione delle sopracciglia che hanno la possibilità di essere corrette con un ritocco con lo stesso farmaco. Occasionalmente possono comparire mal di testa e dolore.